Incentivi serramenti

Bonus infissi 2020

Agevolazioni fiscali per chi sostituisce i serramenti.


Mai come adesso i contribuenti (residenti e non residenti) possono usufruire di tante agevolazioni fiscali sugli interventi edilizi della casa. Infatti la legge di Bilancio (n.160 del 27 dicembre 2019) ha prorogato fino al 31 dicembre 2020 le seguenti agevolazioni fiscali:

 

  1. la detrazione fiscale del 50% dei costi su ristrutturazioni, con il limite di euro 96.000 per unità immobiliare;
  2. la detrazione fiscale del 65% dei costi per interventi di risparmio energetico;
  3. un bonus fiscale del 50% per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati all'alloggio ristrutturato fino al valore massimo di 10.000 euro per unità immobiliare;
  4. un bonus “verde” del 36% per la sistemazione del verde di terrazzi, balconi e giardini con un massimo di 5.000 euro ad unità immobiliare.
  5. La legge di Bilancio 2020 prevede un bonus facciate, con una detrazione fiscale del 90% per gli interventi di manuntenzione ordinaria della facciata esterna degli edifici esistenti (inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna) ubicati in zona A (centri storici) o B (parti già urbanizzate, anche se edificate in
  6. parte).


A partire dal 01/01/2021 la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare e intervento edilizio, ad eccezione del bonus mobili che cesserà con il 31/12/2020, salvo proroghe.
Se gli interventi edilizi di cui sopra consistono nella prosecuzione di lavori iniziati in anni precedenti, per determinare il limite massimo delle spese detraibili, bisogna tener conto di quelle sostenute nei medesimi anni.
Attenzione: per interventi edilizi di riqualificazione energetica su condomini la scadenza della detrazione del 65%, del 70% e del 75% (a seconda degli interventi che vengono realizzati) è fino al 31/12/2021.



Chi può usufruirne?
Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), residenti o meno nel territorio dello Stato.
L’agevolazione spetta non soltanto ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese:
  • proprietari o nudi proprietari
  • titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)
  • locatari o comodatari
  • soci di cooperative divise e indivise
  • imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o
  • merce
  • soggetti indicati nell’articolo 5 del Tuir, che producono redditi in forma associata
  • (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a questi equiparati, imprese familiari), alle stesse condizioni previste per gli imprenditori individuali.

Per quali interventi?
I lavori sulle singole unità immobiliari per i quali spetta l’agevolazione fiscale sono i seguenti:
  • manutenzione straordinaria;
  • restauro e risanamento conservativo;
  • ristrutturazione edilizia.

Manutenzione straordinaria

Image

Sono considerati interventi di manutenzione straordinaria le opere e le modifiche
necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici e per realizzare ed integrare i servizi igienico/sanitari e tecnologici.

Restauro degli immobili

Image

Sono compresi in questa tipologia gli interventi finalizzati a conservare l’immobile e
assicurarne la funzionalità per mezzo di un insieme di opere che ne consentono destinazioni d’uso con esso compatibili.

Ristrutturazione edilizia

Image

Tra gli interventi di ristrutturazione edilizia sono compresi quelli rivolti a trasformare un fabbricato mediante un insieme di opere che possono portare a un fabbricato del tutto o in parte diverso dal precedente.
Image

Sede di Aosta: Tel: 328 29 68 339 
aosta@omecatella.it - P. Iva 01213930074

Sede di Ivrea: Tel: 0125 627 094
info@omecatella.it - P. Iva 00767910011